Le cure naturali per l'artrosi . Quali rimedi alternativi ai farmaci per curare i dolori articolari nell'artrosi ? - BENESSERE naturale

Medicina Ecologica
Vai ai contenuti

Le cure naturali per l'artrosi . Quali rimedi alternativi ai farmaci per curare i dolori articolari nell'artrosi ?

Patologie

Artrosi cura naturale e rimedi naturali per l'atrosi   .

La  magnetoterapia come: cura alternativa e complementare ai farmaci antinfiammatori e cortisone per artrosi .

Cure naturali per l'artrosi   .

Come curare e fare diagnosi dell'artrosi .

La bioceramica attiva all'infrarosso come terapia naturale nell'artrosi .

Rimedi naturali per l'artrosi .

Quali esami effettuare per fare diagnosi di artrosi ?




Sintomi dell’artrosi alla Colonna vertebrale : artrosi cervicale , dorsale , lombare e sacrale .
La rigidità ed il dolore al collo o alla zona lombare possono derivare dall’artrosi della colonna vertebrale, accompagnate a volte da stanchezza ed intorpidimento delle braccia e delle gambe. Alcuni traggono beneficio durante il sonno su un materasso rigido o posizionando dei cuscini come sostegno lombare mentre sono seduti. Altri traggono giovamento dalla termoterapia o nell’esecuzione di un programma di esercizi che rinforzi la schiena ed i muscoli addominali. Nei casi più gravi, il medico potrebbe suggerire la chirurgia per diminuire il dolore e ripristinare la funzionalità.
Quando preoccuparsi per l’artrosi e come curarla in tempo ?
1. Dolore continuo o intermittente nell’articolazione
2. Rigidità articolare dopo essersi alzati dal letto o dopo essere stati a lungo seduti
3. Tumefazione in una o più articolazioni
4. Una sensazione di scroscio o un rumore di ossa che si sfregano tra loro
5. Calore e rossore non sono segni specifici dell’OA ma di altre patologie reumatiche; è importante quindi che il medico indaghi altre cause come ad esempio l’Artrite Reumatoide
6. Il dolore non è sempre presente. Infatti solo un terzo delle persone che alle radiografie riporta l’evidenza di OA avverte dolore ed altri sintomi.
Come fare diagnosi di artrosi ? Quali esami effettuare per una corretta diagnosi di artrosi ?
Nessun test specifico è in grado di diagnosticare l’Artrosi. La maggior parte dei medici usa una combinazione di metodi per diagnosticare questa malattia e di conseguenza eliminare altre patologie.


Quali esami effettuare per fare diagnosi di ARTROSI ?
1. Anamnesi: il medico inizia chiedendo al paziente di descrivere i sintomi, quando e come è esordita la malattia. Il medico è in grado di eseguire un’attenta valutazione solo se il paziente riporta una buona descrizione del dolore, della rigidità e della funzione articolare e di come essi evolvono nel tempo. E’ importante che il medico sia a conoscenza di quanto la patologia incida sulla professione e sulla vita quotidiana del paziente. Infine, il dottore deve sapere se il paziente soffre di altre patologie e se può assumere farmaci.
2. Esame obiettivo: il medico esamina lo stato generale di salute, valutando anche i riflessi, la forza muscolare, la capacità di chinarsi, l’abilità nella deambulazione, nel piegarsi e di eseguire le AVQ.
3. Radiografie: i medici valutano le radiografie per vedere quanto danno è stato fatto. Le radiografie di persone con OA evidenziano la perdita di cartilagine, il danno ai capi ossei e la formazione di osteofiti. C’è differenza tra la gravità dell’OA mostrata alle radiografie ed il grado di dolore e la disabilità avvertita dal paziente. Inoltre, le radiografie non mostrano i danni nella fase precoce dell’Artrosi , cioè quando la cartilagine non è ancora distrutta.
4. Altri esami: il medico potrebbe ordinare esami come l’emocromocitometria per valutare eventuali altre cause dei sintomi. Un altro esame frequente è l’aspirazione dall’articolazione del liquido sinoviale (artrocentesi).
Di solito non è difficile capire se il paziente soffre di OA, è più difficile capire se la malattia è causata dai sintomi del paziente. L’OA è così comune specialmente nelle persone anziane che i sintomi sembrerebbero causati apparentemente dalla malattia ma potrebbero essere dovuti ad altre patologie concomitanti. Il medico cercherà di trovare la causa dei sintomi al fine di effettuare una diagnosi differenziale ed identificare i fattori responsabili dei sintomi. La gravità dei sintomi nell’OA è influenzata enormemente dal carattere, dall’ansia, dalla depressione e dall’attività quotidiana del paziente.

Terapia dell’artrosi
Un trattamento vincente comprende una combinazione di terapie adattate alle necessità di ogni singolo paziente, al suo stile di vita ed alla sua salute generale. Il trattamento dell’OA ha 4 target:
1. migliorare l’attenzione verso le articolazioni attraverso il riposo e l’esercizio
2. mantenere un accettabile peso corporeo
3. controllare il dolore con farmaci ed altri metodi
4. promuovere uno stile di vita salutare
I piani di trattamento dell’OA comprendono metodi per gestire il dolore e migliorare la funzionalità; questi programmi comprendono esercizi, riposo e attenzione alle articolazioni, attenuazione del dolore, controllo del peso corporeo, farmaci, chirurgia protesica ed approcci terapeutici non convenzionali.

Esercizio fisico nell’artrosi
La ricerca dimostra come l’esercizio sia uno dei migliori trattamenti per l’OA. L’esercizio migliora l’umore e l’aspetto, diminuisce il dolore, aumenta l’elasticità, il flusso sanguigno al cuore, mantiene sotto controllo il peso e incrementa l’allenamento fisico globale. L’esercizio non è costoso e se compiuto correttamente non da’ effetti collaterali. La quantità e la forma dell’esercizio dipenderà da quali articolazioni sono coinvolte, dalla loro stabilità e se è già avvenuta una sostituzione protesica.

Riposo e attenzione alle articolazioni
I programmi di trattamento includono il riposo regolare. I pazienti devono imparare a riconoscere i segnali del proprio corpo e capire quando fermarsi o rallentare per pervenire il dolore causato dal sovraffaticamento. Alcuni pazienti trovano aiuto nelle tecniche di rilassamento, nella riduzione dello stress e biofeedback. Alcuni usano stampelle o tutori per proteggere le articolazioni e scaricare la pressione di carico. I tutori mantengono l’articolazione allineata durante il sonno o l’attività, ma dovrebbero essere utilizzati solo per brevi periodi perché le articolazioni ed i muscoli hanno bisogno di essere mantenuti in movimento per la prevenzione della rigidità e dell’ipotrofia muscolare. Un terapista occupazionale o un medico possono aiutare il paziente a posizionare adeguatamente i tutori.

Alleviare il dolore senza l’uso dei farmaci
Le persone con Artrosi  potrebbero trovare metodi alternativi ai farmaci per alleviare il dolore. Asciugamani tiepidi, bagni o docce tiepide, impacchi caldi da applicare sull’articolazione dolente tolgono il dolore e la rigidità. In alcuni casi, gli impacchi freddi (una borsa del ghiaccio o verdura surgelata avvolta in un asciugamano) possono diminuire il dolore o intorpidire l’area dolorosa. (Chiedere ad un medico od un fisioterapista se è meglio il caldo od il freddo per la propria situazione). L’idrochinesiterapia in una piscina terapeutica può attenuare dolore e rigidità. Per l’Artrosi del ginocchio i pazienti possono indossare plantari e scarpe imbottite per ridistribuire il carico correttamente e diminuire lo stress articolare.

Consulenza Medica Ecologica

per Cura Naturale e Complementare per l'artrosi

Medicina Naturale
Torna ai contenuti