Intolleranza Alimentare :sintomi generici e specifici. Rimedi naturali per le intolleranze alimentari . - BENESSERE naturale

Medicina Ecologica
Vai ai contenuti

Menu principale:

Intolleranza Alimentare :sintomi generici e specifici. Rimedi naturali per le intolleranze alimentari .

Rimedi Naturali
Causa , sintomi e terapia naturale delle intolleranze alimentari . Sintomi generici o aspecifici dell'intolleranza alimentare . Test per le intolleranze alimentari : Test EAV o test energetico . Quali sono gli alimenti che provocano più facilmente l'intolleranza alimentare . Bere molto per depurarsi in modo naturale . Acqua magnetizzata come depurazione naturale .

SINTOMI delle Intolleranze alimentari
Le intolleranze alimentari sono raramente pericolose, ma possono causare sintomi spiacevoli, tra cui nausea, gonfiore, dolore addominale e diarrea, che iniziano circa mezz'ora dopo aver mangiato o bevuto l'alimento in questione.
La gravità dei sintomi varia a seconda della quantità di deficit  dell’ enzima.    
Diagnosi dell’intolleranza alimentare  
Il test più semplice per una intolleranza alimentare è quello di rimuovere il cibo dalla dieta, verificare  se i sintomi migliorano e quindi provare a reintrodurre il cibo. Se i sintomi ricompaiono è quasi certo che trattasi di  una intolleranza .
L’Intolleranza al lattosio può essere testata   più a fondo con un test di tolleranza al lattosio, un test del respiro e un test di acidità feci.  

L'intolleranza alimentare può essere gestito semplicemente tagliando il cibo della vostra dieta. A neonati o bambini più piccoli con una intolleranza al lattosio può essere dato il latte di soia al posto del latte di mucca. Gli adulti possono essere in grado di tollerare piccole quantità di alimenti interessati all’intolleranza  .
Le persone che soffrono di intolleranze alimentari possono soffrire di perdita di peso e malnutrizione se non viene diagnosticata la specifica intolleranza alimentare.
Il tempo di  comparsa dei sintomi varia da soggetto a soggetto . Essi possono iniziare entro 15 minuti, ma possono anche iniziare dopo un'ora. Vi è anche una grande differenza tra pazienti nella percezione dei sintomi.
La gravità dei sintomi varia a seconda della quantità  dell’alimento non tollerato .  

Sistema Nervoso :
cefalea , astenia , nevralgie , vertigini , acufeni , nevrosi d’ansia , depressione , umore labile , crisi di irascibilità , peggioramento di chi soffre di crisi convulsive.
Sistema Cardio-Circolatorio
ipertensione , tachicardia , crisi anginose
Apparato Scheletrico
artrosi , artriti , spasmi degli arti inferiori , dolori muscolari .
Metabolismo
obesità , dismetabolismo , cellulite
Interferenza  Ormonale
ipotiroidismo , ipertiroidismo , sterilità , amenorrea , dismenorrea ,
Apparato Urinario
cistiti croniche , enuresi , insufficienze renali , perdite vaginali
Apparato Gastro-Enterico
colon irritabile , afte , diarrea , stipsi , dispepsia , ulcera gastrica , colite ulcerosa .
Manifestazioni Pseudo-Allergiche
dermatiti, acne , orticaria , psoriasi
Questo elenco dimostra come le intolleranze possano investire qualsiasi apparato del nostro organismo , senza una specifica e caratteristica manifestazione di un singolo sintomo o di sintomi associati .   

Depurare l'organismo in modo naturale .
La causa   delle intolleranze alimentari è da ricercare nell'alterazione del sistema di difesa dell'organismo (sistema immunitario) che riconosce alcuni alimenti come dannosi ed estranei e mette in atto una reazione di autodifesa con la comparsa di sintomi aspecifici.
La sintomatologia dell' intolleranza agli alimenti e alle sostanze chimiche in essi contenute ( additivi , fitofarmaci , ecc.) si possono presentare spesso in una forma con scarsa sintomatologia ( cronicità sintomatica) , nei casi in cui l'alimento è assunto già da diverso tempo .
Spesso  dopo un pasto composto da un cibo intollerante , l'individuo può avvertire una sensazione di temporaneo benessere , come ad esempio dopo l'assunzione di cioccolata , dolciumi in genere e zuccheri raffinati . I motivi vanno ricercati nella classica dipendenza , come nel caso dell'alcoolista cronico che trova beneficio dall'assunzione di alcolici . Questa è la fase dell'assuefazione che puo' durare al massimo 3-4 giorni .
L'eliminazione  di un alimento dalla dieta , può portare spesso alla fase di astinenza , durante la quale la sintomatologia , sempre della durata di 3-4 giorni si manifesta in una forma quasi acuta per poi passare ad una sintomatologia cronica , classica della intolleranza alimentare .
Un esempio calzante può essere l'individuo che soffre di intolleranza a zuccheri o cioccolata e manifesta la cefalea come sintomo di reazione alla intolleranza senza conoscere le cause . Nel caso in cui dovesse decidere ,per qualsiasi motivo, di eliminare dalla dieta zuccheri raffinati e cioccolata lo stesso soggetto potrebbe accusare una sintomatologia di astinenza che lo indurrebbe a fare riferimento agli alimenti allontanati dalla dieta . Si crea così un circolo vizioso di cui l'unica soluzione è la graduale eliminazione dell'alimento individuato come intollerante , con la stessa metodica della disintossicazione da tabagismo ( fumo di sigaretta) , alcolismo , droghe , ecc.
Diagnosticare una intolleranza alimentare , formulare una diagnosi e prescrivere  una terapia non è cosa semplice se la persona intollerante agli alimenti non relazioni con la massima precisione una anamnesi al proprio medico . Quest'ultimo , dopo un attenta disamina della storia clinica del paziente , predispone  un piano terapeutico non finalizzato  alla semplice eliminazione degli alimenti sospetti, ma alla individuazione di tutte le concause genetiche , familiari , ambientali , stile di vita , abitudini alimentari , problematiche neurologiche e comportamentali ed altro .
Solo allora inizia la "fase di riduzione del sovraccarico alimentare" , avvalendosi di un regime dietetico personalizzato .
Ricordiamoci di un concetto di medicina ecologica indiscutibile : la mela raccolta in Sicilia non è mai simile dal punto di vista organolettico e chimico alla mela raccolta nella Pianura Padana .
Potenzialmente vi sono tante e diverse tipologie di intolleranze alimentari quanti sono i soggetti affetti da intolleranza alimentare.    
E' fondamentale   la visione ecologica (olistica)  del paziente .   

Medicina Naturale
Torna ai contenuti | Torna al menu