Frattura ossea : quale tipo di magnetoterapia utilizzare ? - BENESSERE naturale

Medicina Ecologica
Vai ai contenuti

Frattura ossea : quale tipo di magnetoterapia utilizzare ?

Magnetoterapia
Quale tipo di magnetoterapia utilizzare per guarire una frattura o rottura di un osso : ad alta o bassa frequenza o a campo stabile ? Quante applicazioni al giorno di magnetoterapia ? Consulenza medica telefonica o e-mail  in magnetoterapia. frattura della mano o delle dita – frattura del ginocchio – frattura della tibia – frattura del femore – frattura del bacino – frattura della mandibola; frattura del coccige; frattura del perone; frattura dell’anca; frattura del calcagno; frattura della caviglia;frattura della clavicola;frattura del polso; Quale apparecchio o dispositivo di magnetoterapia sciegliere per curare le fratture?
 

Frattura ossea o frattura di un osso .
Si definisce frattura in termini medici un’interruzione parziale o totale di un osso e può essere di origine traumatica, patologica, da stress e da contrazione:
La frattura può essere :
traumatica : si manifestano quando il trauma è superiore alla resistenza meccanica dell’osso che può rompersi nel punto esatto dove viene esercitata la forza oppure ad una certa distanza.
patologica  :i manifestano quando l’osso viene colpito da una patologia locale o generale come ad esempio l’osteoporosi.
da stress: si manifestano a seguito di continue sollecitazioni sull’osso ed è tipica degli sportivi.
da contrazione sono causate da una violenta contrazione muscolare che provoca un distacco osseo.
Quando la frattura riguarda soltanto l’osso si  definisce isolata :   quando riguarda anche i legamenti si definisce associata.
Esistono diverse tipologie di fratture che possono essere classificate in:
Frattura  composta: i frammenti ossei rimangono nella loro posizione anatomica;
FRATTURA SCOMPOSTA: i frammenti ossei si spostano dalla loro posizione anatomica;
FRATTURA ESPOSTA: la cute presenta una ferita con la fuoriuscita dei monconi ossei;
FRATTURE COMPLETE: la frattura interessa tutto lo spessore dell’osso; FRATTURE INCOMPLETE: la frattura interessa soltanto una parte dell’osso;
FRATTURA SEMPLICIE se la frattura si compone di 2 soli frammenti;
FRATTURA PLURIFRAMMENTATA: se la frattura si compone di più frammenti;
FRATTURA COMMINUTA: se la frattura si compone di più fessure che separano i vari frammenti ossei;
FRATTURA TRASVERSA: se la fessura della frattura è disposta ad angolo retto rispetto all’asse longitudinale dell’osso;
FRATTURA OBLIQUA: se la fessura della frattura forma un angolo minore di 90° rispetto all’asse longitudinale dell’osso;
SPIROIDE: se la fessura della frattura forma una spirale;
FRATTURA LONGITUDINALE: se la fessura della frattura è parallela all’asse longitudinale dell’osso.
Le fratture possono verificarsi in qualsiasi parte del corpo : le più comuni fratture sono :
– frattura del ginocchio;
– frattura della tibia;
– frattura del femore;
– frattura del bacino;
– frattura della mandibola;
– frattura del coccige;
– frattura del perone;
– frattura dell’anca;
– frattura del calcagno;
– frattura della caviglia;
– frattura della clavicola;
– frattura del polso;
– frattura vertebrale o di una singola vertebra : cervicale , dorsale e lombare .
Le cause sono principalmente traumatiche e non rare secondarie a :
– osteoporosi;
– tumori;
– contrazione muscolare.
SINTOMI più comuni che si avvertano dopo un frattura sono :
– ecchimosi;
– dolore;
– tumefazioni;
– limitazione funzionale nei movimenti;
– gonfiore;
– ridotta mobilità;
Terapia di urgenza e Rimedi da adottare in caso di frattura o sospetta frattura :
Oltre all’esame obiettivo che viene effettuato dal personale medico del pronto soccorso, la diagnosi della frattura avviene attraverso i raggi X. Dopo aver diagnosticato la frattura è necessario seguire i seguenti trattamenti specifici:
– riduzione (nelle fratture dove risulta essere necessario);
– immobilizzazione dell’arto con un’ingessatura o con l’applicazione di un tutore per permettere all’osso di riformarsi;
– intervento chirurgico (nel caso in cui è necessario asportare dei frammenti ossei);
– assunzione di analgesici per attenuare la sintomatologia dolorosa;
– riabilitazione e fisioterapia.
La magnetoterapia ad alta frequuenza a scansione è la terapia d'elezione dopo una frattura al fine di velocizzare la formazione di un buon callo osseo o rinsaldamento dell'osso .

Medicina Naturale
Torna ai contenuti