Gastrite cura naturale e Corretta Alimentazione - BENESSERE naturale

Medicina Ecologica
Vai ai contenuti

Menu principale:

Gastrite cura naturale e Corretta Alimentazione

Medicina Ecologica
Diagnosi , sintomi e terapia naturale della Gastrite della Duodenite , ulcera gastrica e duodenale . Quali sono le cause della gastrite e come evitarle. Come curare in modo naturale la gastrite cronica . Alimentazione corretta o indicata nella gastrite e duodenite , alimenti da evitare . Una terapia naturale e indicazioni alimentari nella cura della gastrite acuta e cronica .




GASTRITE CRONICA , DUODENITE , ULCERA GASTRICA e ULCERA DUODENALE
Nello stomaco coesistono l'acido cloridrico, fondamentale per il processo digestivo, e la mucosa gastrica. In condizioni normali l'acido svolge la sua funzione fisiologica senza aggredire la mucosa, in alcuni casi, presenza di farmaci, cibi, alcool, familiarità... può capitare che la secrezione acida aumenti in maniera tale da non poter più essere bilanciata danneggiando in tal modo la parete gastrica. Compare il classico dolore, di varia entità, che insorge tipicamente dopo il pasto e durante la notte. Inizialmente il fenomeno può essere occasionale, quando il danno aumenta la patologia può diventare cronica ed evolvere in situazioni più gravi. Dispepsie da reflusso, gastrite, ulcera gastrica... appartengono ad una categoria di patologie per cui va descritta una dieta che riduca la secrezione acida dello stomaco ed eviti la distensione meccanica eccessiva della parete gastrica. Sintomi caratteristici sono digestione difficile, bruciori di stomaco, dolori addominali, borborigmi, flatulenza, eruttazioni e malessere generale.


L'alimentazione consigliata nella gastrite cronica e nell'ulcera

Pane abbrustolito, secco, crosta di pane, crakers, grissini, fette biscottate, biscotti secchi riso, pasta, semolino, cereali, tapioca (minestrine con brodo di verdura magro, creme di verdura e di legumi passati, pasta asciutta al burro fresco o con olio e pomodoro fresco) latte da bere o contenuto in alimenti vari (purea di patate, dolci, creme, besciamella...).

Formaggi freschi non fermentati (mascarpone, mozzarella, scamorza, robiola, stracchino, crescenza, fontina, bel paese) uova alla coque, in camicia, sode, anche come ingredienti di altre preparazioni purché non fritte.
Carni di vitello, pollo, coniglio, manzo e maiale magri, cosciotto di agnello; prosciutto cotto e crudo magro .
Pesce fresco magro bollito o alla griglia o al forno (sogliola, trota, nasello e pesce persico, branzino, orata) mai fritti .
Verdure: passati di verdura in genere, patate (non fritte), lattuga, cuori di carciofi, carote cotte, barbabietole rosse, piselli piccoli cotti e passati, fagiolini, pomodori senza pelle e senza semi, sedano tritato finemente .
Frutta cotta e passata, frutta fresca ben matura sbucciata e privata dei semi .
Bevande: caffè leggero meglio se d'orzo e solo a fine pasto, acqua non gasata, tisane varie, succhi di frutta non acidi diluiti con acqua.
Dolci: zucchero, crostate di frutta, meringa, caramelle, biscotti secchi, gelatine di frutta burro, olio, margarina a crudo, aromi vari ed erbe aromatiche, succo di limone al posto dell'aceto .

Quali sono gli alimenti da evitare nella gastrite e nell'ulcera gastrica ?

Pane fresco e con mollica e poco cotto, pane integrale o di segale, farine integrali; minestre grasse o con legumi interi, minestre con soffritti, minestre con brodo di carne ristretto, paste asciutte troppo condite, con sughi e spezie latte concentrato, latte freddo ,formaggi fermentati e piccanti (pecorino, gorgonzola, camembert) .

Uova fritte, frittata al tegamino, carni grasse e condite con salse, conservate sotto sale, affumicate, in scatola o marinate, poco cotte; fritti, umidi, stracotti, arrosti; carne di maiale grassa, di montone, cacciagione, oca, anatra, tacchino salame, mortadella, cotechino pesce grasso: sardine, aringhe, acciughe, anguilla, salmone, baccalà.

Tutte le preparazioni fritte conservate in scatola, affumicate, essiccate, salate tutti i legumi, le verdure fritte, rape, porri, cavolo, cavolfiore, verza, pomodori, asparagi, funghi, insalata, barbabietole, cetrioli, fagiolini, finocchi, melanzane, peperoni, ravanelli, la verdura cruda in genere non è ben tollerata.
Tutta la frutta secca, fichi, banane, castagne, arance, mandarini, uva, datteri, noci, mandorle, nocciole, la frutta acerba e con i semi, tutta la frutta poco matura.
Vino puro, birra, tutte le bevande gassate, acqua gassata, tè, caffè concentrati soprattutto se a stomaco vuoto, liquori ed aperitivi alcolici; tutte le bevande ghiacciate, tutti i liquidi troppo caldi, succhi di frutta acidi (limone, pompelmo, arancio, albicocca).
Dolci fritti, farciti, di pasta sfoglia, con crema, cacao, cioccolato, gelati, sorbetti tutti i grassi cotti, soprattutto se cotti a lungo, i fritti, il lardo, lo strutto, tutte le spezie piccanti, la senape, l'aceto tutti gli alimenti conservati e fermentati


La cura naturale consigliata nella gastrite e nell'ulcera gastro-duodenale


Metodica  Naturale per la Gastrite ideata dal dr.C.Matonti

con acqua magnetizzata con polarità negativa

Bere acqua magnetizzata con PIASTRA BIOMAGNETICA ECO 1 con  polarità negativa in dosi  di almeno 1 litro al giorno .
Viene favorita una azione depurativa , antiacida e digestiva.
L'acqua magnetizzata con polarità negativa , in associazione con un corretto regime alimentare,   ha dimostrato importanti risultati salutistici .
Rappresenta , inoltre ,anche  un rimedio complementare naturale alle terapie farmacologiche senza alcun effetto collaterale .
Medicina Naturale
Torna ai contenuti | Torna al menu