cura naturale complementare per l'ipertensione arteriosa : alimenti da evitare e alimenti da preferire . - BENESSERE naturale

Medicina Ecologica
Vai ai contenuti

Menu principale:

cura naturale complementare per l'ipertensione arteriosa : alimenti da evitare e alimenti da preferire .

Patologie

Ipertensione Arteriosa - Valori alti della pressione arteriosa  terpie naturali , alimentazione .
Ipertensione arteriosa valori minimi e valori massimi .
Rimedi naturali e cure per l'Ipertensione


La pressione arteriosa alta ( ipertensione ) può essere influenzata da diversi fattori, quindi è importante anche   l'ambiente in cui viene misurata la pressione sanguigna. Per almeno un'ora prima della misurazione della pressione del sangue  evitare di mangiare , evitare intensi esercizi fisici , fumo e caffeina . Tutti i fattori che creano  stress possono portare ad un aumento della  pressione arteriosa e devono essere considerati quando si misura la pressione sanguigna.
Anche se la maggior parte dei medici considera uno stato di ipertensioen da 140/90 , questi livelli potrebbero non essere validi  per tutti gli individui.   I soggetti  con la cosiddetta pre-ipertensione (definita come pressione sanguigna fra 120/80 e 139/89) possono beneficiare di abbassamento della pressione arteriosa a seguito di modificazione degli stili di vita e, eventualmente, farmaci soprattutto se ci sono fattori di rischio come il diabete o malattie renali .
Per alcune persone, valori della pressione sanguigna inferiore a 140/90 possono non essere considerati a rischio ipertensivo. Ad esempio  in certe situazioni, come  pazienti affetti da lungo tempo da malattie renali  , da proteine nelle urine (proteinuria). La pressione sanguigna deve essere idealmente mantenuta a 130/80, o anche meno. L'obiettivo di ridurre la pressione del sangue a questi livelli  in questi pazienti è quello di rallentare la progressione del danno renale. I pazienti con Diabete (Diabete mellito) possono anche beneficiare di pressione del sangue che viene mantenuta ad un livello inferiore a 130/80. L'analisi statistica rivela che  una pressione arteriosa di 115/75 il rischio di malattie cardiovascolari raddoppia per ogni aumento della pressione arteriosa di 20/10. Questo tipo di analisi ha portato ad una continuo "ripensamento" nei confronti di chi dovrebbero essere trattati per l'ipertensione.
Una singola misurazione della pressione sanguigna con un risultato elevato  di pressione arteriosa nello studio del medico può essere fuorviante, perché l'innalzamento dei valori pressori  può essere solo temporaneo. L'ipertensione può essere causata da ansia  o   stress secondario alla  attesa di una diagnosi .  Una su quattro persone che si pensa di avere ipertensione lieve effettivamente può avere la pressione sanguigna normale. Un aumento della pressione arteriosa osservate solo nello studio del medico si chiama 'ipertensione da camice bianco'.
Vi sono  due forme di ipertensione arteriosa : ipertensione essenziale (o primaria),  e ipertensione secondaria. Ipertensione essenziale è una condizione molto più comune e rappresenta il 95% di ipertensione. La causa di ipertensione essenziale è multifattoriale, cioè, ci sono diversi fattori la cui azione combinata produce effetti ipertensione. Nell' ipertensione secondaria, che rappresenta il 5% di ipertensione, la pressione alta è secondaria (causato da) una specifica anormalità in uno degli organi o sistemi del corpo.
Ipertensione essenziale colpisce circa il 95% degli ipertesi , ma le cause di base o difetti di fondo non sono sempre noti. Tuttavia, alcune associazioni sono state riconosciute nelle persone con ipertensione essenziale. Per esempio, l'ipertensione essenziale si sviluppa solo in individui  che hanno un consumo piuttosto elevato di sale, superiore a 5,8 grammi al giorno. L'apporto di sale può essere un fattore particolarmente importante in relazione alla ipertensione arteriosa essenziale in molte situazioni, e il sale in eccesso può essere coinvolto nella ipertensione che è associata con l'avanzare dell'età,  l'obesità, fattori ereditari e insufficienza renale. L'Istituto di Medicina della National Academies raccomanda agli individui sani adulti , da 19 a 50 anni,  di consumare solo 3,8 grammi di sale al giorno.
I fattori genetici sono considereati fattori di primo piano nello sviluppo di ipertensione essenziale. Tuttavia,i geni dell'ipertensione non sono stati ancora identificati.  La ricerca attuale in questo settore si concentra sui fattori genetici che influenzano il sistema renina-angiotensina-aldosterone. Questo sistema contribuisce a regolare la pressione sanguigna  e il tono (stato di elasticità) delle arterie.
Quali sono i sintomi dell'Ipertensione arteriosa ?
L'ipertensione arteriosa di  solito si verifica senza sintomi (silenti), e per questi motivi  l'ipertensione è stato definito "il killer silenzioso". Infatti l'ipertensione arteriosa silente  può progredire e sviluppare  una o più delle varie complicanze potenzialmente fatali di ipertensione come infarti cardiaci o ictus. L'ipertensione non complicata può essere presente e rimanere inosservata per molti anni o addirittura decenni. Questo accade quando non ci sono sintomi, e gli individui  interessati non sono sottoposti a screening per la  pressione arteriosa.
Alcune persone con ipertensione non complicata, tuttavia, possono presentare sintomi quali: cefalea , vertigini , dispnea, e disturbi della vista. La presenza di sintomi possono essere considerati positivi  in quanto inducono le persone a consultare un medico .  In molti casi gli IPERTESI accusano all'improvviso infarti cardiaci, insufficienza renale, o disturbi della vista (a causa di danni alla parte posteriore della retina. Una maggiore consapevolezza di questa patologia e frequenti controlli della pressione arteriosa possono  aiutare ad identificare i pazienti con pressione alta prima che lo stato ipertensivo diventi conclamato e a rischio cardio-vascolare .

Consigli e rimedi naturali per l'ipertensione arteriosa

Medicina Naturale
Torna ai contenuti | Torna al menu